ITALCULT - Servizio sperimentale non ufficiale
Notiziario online dedicato agli Istituti italiani di cultura all'estero
Dato il carattere sperimentale, questo servizio puo' essere interrotto senza preavviso

IL "CERCA IIC": cliccare qui

Oggi e' il

Data inserimento in rete: mercoledì, luglio 10, 2002
- Articolo del 10/07/02

Berlusconi al Maurizio Costanzo Show

Corriere della Sera, 10 luglio 2002
RIFORMA AL MINISTERO DEGLI ESTERI - «Ho pronto ormai il programma della riforma e lo illustrerò agli ambasciatori italiani» che si riuniranno a Roma a partire dal 24 luglio prossimo. «Fatto questo, nominerò il nuovo ministro degli Esteri che sarà responsabile dell'applicazione della riforma». Il premier non ha però voluto rispondere a Costanzo che gli chiedeva se il nuovo responsabile della Farnesina sarà un tecnico o un politico. «Non vorrei scatenare una nuova telenovela sui giornali - ha detto Berlusconi - e permettimi di non rispondere». Berlusconi si è poi detto «particolarmente soddisfatto» del lavoro svolto alla Farnesina.


IIC Istituti italiani di cultura - Articolo del 10/07/02

E' tempesta negli Istituti di Cultura italiani all'estero
di r. r.

Il Resto del Carlino, 10 luglio 2002
ROMA — E' tempesta negli Istituti di cultura italiani all'estero: a Londra il direttore Mario Fortunato non ha visto ancora rinnovato il suo contratto scaduto il 31 maggio mentre a Mosca Mariolina Doria de Zuliani si è dimessa dopo essere rimasta dal 10 maggio senza stipendio e informazioni. Per chiarire queste ed altre situazioni si svolgerà, entro la settimana, un incontro che il presidente del Consiglio e ministro degli Esteri ad interim Silvio Berlusconi avrà con il sottosegretario responsabile Mario Baccini.
Baccini «dovrà illustrarmi — ha detto Berlusconi — il quadro delle presenze per quanto riguarda i responsabili della diffusione della cultura italiana all'estero con le sue valutazioni circa l'efficacia delle azioni svolte da questi nostri rappresentanti. Solamente dopo averlo ascoltato potrò dare una risposta alle domande sulle questioni sollevate sul funzionamento degli istituti di cultura italiani all'estero».
Da Mosca Mariolina Doria si è lamentata pubblicamente: «Mi sento nell'avamposto degli uomini perduti: molti vengono in visita a Mosca. fanno promesse e poi chi li vede più? Ho organizzato 50 manifestazioni culturali e dai russi ho avuto un aiuto straordinario. I musei mi hanno detto: Prendi ciò che vuoi. I conservatori: Fai quello che vuoi». Dell'aiuto italiano nessun cenno.
A Londra Fortunato sottolinea di non ricevere stipendio da un mese e mezzo: «Questa città ha un certo costo e io non sono ricco di famiglia, in più non posso firmare niente: un'istituzione inglese mi ha proposto un programma per il 2003. Ho dovuto rispondere: In linea di massima sì, ma...». Anche se 19 intellettuali inglesi hanno sottoscritto una lettera alla Farnesina di sostegno a Fortunato, il quotidiano The Observer ha scritto che il direttore del Centro italiano di cultura «è troppo apertamente gay e di sinistra per i gusti di Berlusconi».


IIC Istituti italiani di cultura - Agenzia del 10/07/02

Il Mattino di Padova, 10 luglio 2002

Istituto di cultura - Doria de Zuliani pronta a lasciare la sede di Mosca

VENEZIA. Mariolina Doria de Zuliani ha lasciato l'incarico di presidente dell'Istituto italiano di cultura a Mosca. Il suo incarico era scaduto il 10 maggio, per due mesi ha lavorato senza stipendio e senza ricevere alcuna comunicazione. Così dieci giorni fa ha preso carta e penna e ha scritto al ministero annunciando la sua intenzione di fare rientro a casa. Alla lettera ha allegato un certificato medico. Doria de Zuliani ha organizzato nel periodo della sua presidenza circa 50 manifestazioni culturali.
Silvio Berlusconi ha annunciato che il rinnovo degli incarichi ai responsabili degli Istituti italiani di cultura all'estero sarà in settimana al centro di un incontro con il sottosegretario responsabile Mario Baccini.


Data inserimento in rete: martedì, luglio 09, 2002
IIC Istituti italiani di cultura - Agenzia del 09/07/02

Farnesina: Berlusconi, vedrò Baccini su istituti italiani di cultura

Roma, 9 lug. - (Adnkronos) - Il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi incontrerà questa settimana il sottosegretario agli Esteri Mario Baccini per affrontare la questione degli istituti di cultura italiani all'estero. Lo ha annunciato lo stesso premier in una conferenza stampa a Palazzo Chigi al termine della colazione di lavoro con il primo ministro australiano John Howard.
''Questa settimana avrò un incontro con Baccini - ha detto Berlusconi rispondendo ad una domanda in proposito dopo le dimissioni di Mariolina Doria De Zuliani da direttore dell'Istituto italiano di cultura a Mosca -. Mi farà il quadro della presenza dei responsabili della diffusione della nostra cultura all'estero. Il sottosegretario farà le sue valutazioni circa l'efficacia dell'operato dei rappresentanti italiani. Solo dopo che avrò sentito Baccini, potrò dare una risposta a questa domanda sulla questione degli Istituti di cultura italiani all'estero''.


IIC Istituti italiani di cultura - Agenzia del 09/07/02

AFFARI ESTERI/ ACCORDO DI COLLABORAZIONE CULTURALE TRA IL MINISTERO E LA REGIONE PIEMONTE PER L’ANNO TEMATICO SULLA MODA E IL DESIGN

ROMA\ aise\ - Il Ministero degli Affari Esteri e la Regione Piemonte hanno stipulato un accordo di collaborazione culturale. Per il Ministero ha firmato il Direttore generale per la promozione e la cooperazione culturale, Francesco Aloisi, e per la Regione l'Assessore alla cultura, Giampiero Leo. L'accordo prevede un ampio programma di iniziative che la Regione Piemonte realizzerà nel mondo con la collaborazione del Ministero degli Affari Esteri attraverso la rete dei 93 Istituti italiani di cultura. Nell'ambito dell' "anno tematico sulla moda e il design", promosso nel 2002 - 2003 dalla Farnesina, saranno organizzate manifestazioni riguardanti il design automobilistico. Iniziative congiunte sono previste con istituzioni piemontesi come il Museo Nazionale del Cinema di Torino e il Museo Egizio. Altre attività saranno realizzate nel settore degli scambi giovanili e a favore delle comunità piemontesi nel mondo, anche per favorire il soggiorno all'estero di giovani artisti piemontesi e l'ospitalità in Piemonte di giovani artisti stranieri. (aise)


Agenzia del 08/07/02

MIUR/ ILLUSTRATO AL MINISTRO MORATTI LO STATUTO DELL'ISTITUTO ITALIANO DI SCIENZE UMANE – PER LA DIFFUSIONE DELLA LINGUA E DELLA CULTURA ITALIANA ALL’ESTERO

ROMA\ aise\ - E' stato illustrato nella sede del Miur (Ministero Istruzione, Università e Ricerca) dal Ministro, Letizia Moratti, il progetto di statuto dell'Istituto italiano di Scienze umane, che sarà sottoscritto nelle prossime settimane. Come ha sottolineato il Ministro Moratti, l'Istituto italiano di scienze umane potrà rispondere, anche attraverso collaborazioni con atenei di altri Paesi, ad una crescente domanda di diffusione della lingua e della cultura italiana all'estero ed in particolare fungere da ponte culturale con i Paesi dell'area mediterranea per diffondere e consolidare i principi della democrazia. (aise)